Le tecnologie e il curricolo tecnologico nella scuola primaria

  La tecnologia a scuola non sempre viene vissuta con entusiasmo dai docenti, che vivono le TIC come un’alternativa alla scuola, non come un possibile elemento strutturante dell’esperienza didattica. Non è semplice per molti docenti abbandonare l’idea di computer come “strumento eversivo” delle menti e delle intelligenze, come appiattitore dei saperi e principale competitor nell’interesseContinua a leggere “Le tecnologie e il curricolo tecnologico nella scuola primaria”

Sperimentare con i colori. UDA tra arte e natura da realizzare in classe

La scelta di realizzare a scuola un percorso artistico-manipolatorio risponde alla valorizzazione dell’identità di ciascun bambino e alla libertà di espressione tramite molteplici linguaggi, non solo linguistici, anche in considerazione dell’alta presenza di alunni stranieri nel territorio scolastico in cui viviamo. Recentemente abbiamo lavorato molto in classe sul  binomio Arte e Natura; abbiamo quindi decisoContinua a leggere “Sperimentare con i colori. UDA tra arte e natura da realizzare in classe”

GIANNI RODARI: viaggio in Italia.

Si può utilizzare la poesia nello studio della geografia? Certo che sì se ci si appoggia sulle spalle di un gigante della pedagogia come Gianni Rodari. Lo scorso anno è uscita una riedizione di diversi lavori di Rodari, tratti da opere diverse ma che hanno lo stesso filo conduttore: la narrazione divertente e divertita delloContinua a leggere “GIANNI RODARI: viaggio in Italia.”

METODO ANALOGICO: una riflessione

Premessa: il nostro parere è relativo alla nostra esperienza personale e non intende generare altro che una discussione costruttiva rispetto ad una modalità di lavoro che riscuote un grande successo. In questo post non intendiamo spiegare il metodo Bortolato ma dare la nostra opinione in merito ed aprire una comunicazione in merito. UTILIZZABILITÁ: i materialiContinua a leggere “METODO ANALOGICO: una riflessione”

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Sbagliando s’inventa. Un libro per giocare e divertirsi con la lingua italiana.

PRODOTTO: Sbagliando s’inventa, di Loricangi edito da Artebambini. DI COSA SI TRATTA: Con questo volume dal sapore vintage i bambini possono imparare a giocare con le parole e i docenti possono trovare nuove ispirazioni per divertire gli alunni con la lingua italiana. Numerose sono le proposte: giochi, catene, sciarade, rebus, logogrifi, calligrammi e anagrammi ma ancheContinua a leggere “CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Sbagliando s’inventa. Un libro per giocare e divertirsi con la lingua italiana.”

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: un omaggio a coloro che rendono possibile realizzare le opere d’arte.

PRODOTTO: Il mercante di colori, di E. Piccirillo, Sinnos Edizioni TRAMA: Delft, 1657. Il famoso pittore Jan Vermeer é indispettito perché non può lavorare: aspetta da giorni il ritorno del suo fornitore di colori. Il mercante fa ritorno al paese tutto malconcio e racconta le peripezie che ha dovuto compiere in giro per il mondoContinua a leggere “CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: un omaggio a coloro che rendono possibile realizzare le opere d’arte.”

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Terra in vista!

PRODOTTO: Libro-gioco interattivo Terra in vista! Progetta la tua isola perfetta in 25 incredibili missioni, di P. Gaudesaboos e B. Borms, Edizioni Sinnos. DI COSA SI TRATTA: È un libro-gioco spassosissimo, super coinvolgente, quasi folle, dove il lettore diventa il vero protagonista di una serie di missioni che porteranno alla definizione di tutte le caratteristicheContinua a leggere “CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Terra in vista!”

Per chi vuole educare alla responsabilità civile.. anche e non solo in occasione della Giornata della Memoria.

Vi segnaliamo un preziosa risorsa per tutti i docenti (dalla scuola primaria alla secondaria di secondo grado) che credono nell’importanza di educare i propri alunni al senso di responsabilità e che lavorano per la crescita civile, oltre che culturale, dei giovani. Vi invitiamo ad accedere al sito di Gariwo – la foresta dei Giusti (acronimoContinua a leggere “Per chi vuole educare alla responsabilità civile.. anche e non solo in occasione della Giornata della Memoria.”

A scuola di Guggenheim: perché è importante visitare mostre o musei d’arte con i bambini della Scuola dell’Infanzia e Primaria

Perché parlare di arte nella Scuola dell’Infanzia e nella Scuola Primaria? L’arte può avere un posto centrale nella progettazione scolastica, in quanto non è da considerarsi un’attività fine a se stessa ma che spazia su tutti i livelli di apprendimento, un mezzo stimolante nello stabilire collegamenti. E’ da considerare come una fonte inesauribile per stimolareContinua a leggere “A scuola di Guggenheim: perché è importante visitare mostre o musei d’arte con i bambini della Scuola dell’Infanzia e Primaria”

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Il libro dei perché. Sollevo e scopro. L’arte.

PRODOTTO: Il libro dei perchè. L’arte. Sollevo e scopro. Edizioni Usborne TEMA: A cosa serve l’arte? Come si fanno apparire lontani gli sfondi? Perchè gli artisti fanno gli autoritratti? Chi erano gli impressionisti? Come si fa una scultura in bronzo, marmo..? Tante risposte a queste e altre domande sull’arte in questo accattivante libro informativo, conContinua a leggere “CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Il libro dei perché. Sollevo e scopro. L’arte.”