Mirabilia: come affrontare la paure legate ai sogni notturni

Oggi vi consigliamo la lettura di questo piccolo libro, “Mirabilia. Il regno oltre il muro”, scritto da Monica Rocca e illustrato da Nicoletta Ranieri, edito dalle Edizioni La Rondine. Le meravigliose illustrazioni che ricordano i quadri onirici di Chagall e la storia coinvolgente lo rendono un libro interessante da comprare o regalare.

La protagonista della storia è la piccola Alice, una bimba sempre vispa e attenta, che non vorrebbe ai andare a dormire… ma quando incrocia lo sguardo speciale di mamma e papà sa che è proprio ora della storia della buonanotte. Quello che ancora non sa è che un regno magico la aspetta al di là del muro, un regno in cui si coltivano i sogni e si scacciano insieme le paure.

Perfetta come storia per la buonanotte per i bambini del primo ciclo della scuola primaria, può diventare anche un ottimo spunto di lavoro in classe per un’attività legata alle emozioni.

Dopo la lettura del libro è possibile riflettere con i bambini sulle loro paure, chiedendo se hanno provato le stesse emozioni della protagonista del libro.

Al termine della conversazione chiediamo ai bambini di disegnare i propri sogni e le proprie paure come suggerito nelle schede fotocopiabili al termine del libro.

Qui potete trovare le nostre recensioni ad altri libri delle Edizioni La Rondine:

https://viemaestre.com/2018/10/21/consigli-per-gli-acquisti-la-storia-di-gnomo-tobia-come-spunto-per-le-attivita-in-classe-prima/

https://viemaestre.com/2018/10/18/un-percorso-alimentare-tra-curiosita-ed-educazione-al-cibo-sano/

https://viemaestre.com/2018/10/16/consigli-per-gli-acquisti-una-storia-per-spingere-i-bambini-a-credere-nei-loro-sogni/

https://viemaestre.com/2018/10/16/consigli-per-gli-acquisti-una-tenera-storia-in-due-lingue/

Tutti i libri sono reperibili nel sito
http://www.edizionilarondine.it/sorrisi.php?cat=Sorrisi_Rosso&swow=all

Qui invece potete trovare i link per l’acquisto su Amazon:

ACQUISTA “Mirabilia” SU AMAZON

ACQUISTA “Gnomo Tobia va al mare” SU AMAZON

ACQUISTA “Filastrocche a tavola” SU AMAZON

ACQUISTA “La formichina Jo” SU AMAZON

ACQUISTA “Il pagliaccio” SU AMAZON

Annunci

DIDATTICA DELLA MATEMATICA: un gioco per memorizzare le tabelline.

La memorizzazione delle tabelline rappresenta spesso una barriera alla creazione di un clima disteso e di scoperta relativo a questo particolare argomento.

Dalla memorizzazione delle tabelline non si scappa (tranne in pochi casi, per motivi specifici) perché é fortemente funzionale alla velocizzazione degli apprendimenti ed all’esecuzione del calcolo. Come vincere le (naturali) resistenze dei bambini rispetto a questo argomento? 

Abbiamo proposto un primo post in cui proponevamo alcuni strumenti (lo trovate qui: https://viemaestre.com/2018/10/23/didattica-della-matematica-risorse-ed-idee-per-la-memorizzazione-delle-tabelline-dalla-terza-in-poi/)

Abbiamo trovato un altro strumento che consente ai bambini di esercitarsi e (cosa fondamentale) di auto-correggersi di modo da potersi emancipare dalla supervisione di un adulto, alimentando un senso di autoefficacia e di stima di sé.

DI COSA SI TRATTA: TUBÓ PITAGORICO di Quercetti. Si tratta di un tubo (come suggerisce il nome) che consente ai bambini di esercitarsi con le tabelline (e le relative divisioni); infatti, girando con le mani le due manopole colorate all’estremità del tubo, compariranno in linea, magicamente, sia il risultato della moltiplicazione impostata che il risultato della corrispondente divisione. Tra i lati positivi segnaliamo che solo i numeri voluti saranno visibili mentre gli altri rimarranno nascosti.

CI PIACE PERCHÉ: rende maggiormente autonomi i bambini nella memorizzazione delle tabelline e ha un approccio ludico ad un argomento molto meccanico.

NELLA DIDATTICA: perfetto strumento per il rinforzo e come mezzo compensativo da avere in classe per i bambini con bisogni educativi speciali.

ACQUISTABILE sul sito di Quercetti https://www.quercettistore.com/it/giocattoli/attivita-educative/2561-tub%C3%B2-pitagorico

o su AMAZON:

Quercetti – Tubò Pitagorico

Se siete curiosi di leggere i nostri post a tema matematica, li trovate qui: https://viemaestre.com/category/matematica/

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: un libro avvincente che appassionerà i bambini.

PRODOTTO: “Ruggiti” di D.Carucci, ed. Sinnos

DI COSA SI TRATTA: un’avventura piena di inseguimenti, nascondigli, travestimenti, in nome dell’amicizia e della libertà. I protagonisti sono diversi tra loro ma li unisce l’amicizia, l’andare oltre le apparenze e affrontare le peripezie con coraggio.

TARGET: come lettura autonoma da fine seconda, in fruizione da ascolto (con lettura dell’adulto) anche dalla classe prima.

NELLA DIDATTICA: ottimo come materiale per la lettura “a puntate” ad alta voce in classe perché coinvolgente, facile senza essere superficiale e divertente. La varietà di personaggi e scenari si presta a lavori di rappresentazione grafico-pittorica molto vari, che coinvolgeranno i bambini: disegnare ambienti come circo, casa e personaggi come il Leone, i Blu ecc. darà modo ai nostri alunni di spaziare con la fantasia (magari traendo spunto dalle deliziose illustrazioni di Giulia Torelli).

I bambini ameranno gli spunti umoristici ma sapranno apprezzare il fil rouge di sentimenti positivi che caratterizza il testo: i motori dell’azione sono l’amore e l’amicizia e saranno loro a trionfare.

CI PIACE PERCHÉ: come sempre i testi di Sinnos hanno una particolare attenzione all’accessibilità al testo da parte di tutti; il carattere ha la consueta (apprezzabilissima!) caratteristica dell’alta leggibilità che ricorre nei testi di questa casa editrice. Abbiamo molto apprezzato la lievità di questo libro: una storia coinvolgente senza essere superficiale e divertente senza perdere in godibilità.

PREZZO: 13 euro

REPERIBILE QUI https://www.sinnos.org/prodotto/ruggiti/

oppure

ACQUISTA QUI SU AMAZON

Giochi analogici per nativi digitali.

I bambini con cui ci relazioniamo quotidianamente sono cresciuti in un ambiente che li stimola costantemente con contenuti e strumenti digitali. Ci sono comunque delle valide alternative per sviluppare nei bambini abilità e capacità senza ricorrere a strumentazioni digitali.

Alcune delle nostre proposte hanno un sapore vintage mentre altre sono novità:

SPIROGIRO MANDALA di Quercetti

I bambini adorano colorare mandala: spesso li richiedono in classe per riempire il tempo se terminano velocemente le consegne. Questo gioco di Quercetti dà ai bambini la possibilità di creare i propri mandala, aggiungendo elementi presenti nelle diverse ruote intercambiabili. Sviluppa le capacità artistiche, l’immaginazione oltre che la manualità fine e la destrezza nei movimenti.

A scuola si presta ad essere utilizzato nei laboratori creativi e nelle attività di piccolo gruppo, come integrazione alla didattica.

LINK PER ACQUISTARE SPIRO GIRO SU AMAZON

Per informazioni (e video tutorial): https://www.quercettistore.com/it/giocattoli/disegno/1680-spirogiro-mandala

  • PERLINE STIRABILI
  • queste perline possono rappresentare un piccolo investimento con un’ottima resa. Si prestano a tantissimi utilizzi diversi: ripetizioni di patterns, creazioni di ritmi, realizzazione di piccoli lavori creativi. A questo link(https://viemaestre.com/2019/04/04/festa-della-mamma-un-lavoretto-con-un-significato-nascosto/ ) trovate la nostra idea per la festa della mamma ( che però può essere riadattata per qualunque ricorrenza) . Queste perline affinano la coordinazione oculo-manuale, aumentano la precisione e la destrezza nella motricità fine. Queste perline sono facili da reperire e consentono di includere anche bambini con abilità diverse nelle attività di classe.
LINK PER ACQUISTARE LE PERLINE SU AMAZON.

E voi? Avete altre attività analogiche da consigliare per i bambini 3.0?

“Ada al contrario”: come raccontare con semplicità e delicatezza la diversità

In occasione della giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo vi parliamo di un libro fresco di stampa che abbiamo scoperto in questi giorni alla #bolognachildrenbookfair e che sin dalle prime pagine ci ha profondamente colpito per la delicatezza e sensibilità con cui tratta questo tema.

“Ada al contrario”, delle Edizioni Settenove, è scritto da Guia Risari e illustrato da Francesca Buonanno (http://www.settenove.it/articoli/ada-al-contrario/1349)

Settenove è una casa editrice per la prevenzione della violenza di genere che propone nuovi linguaggi, senza stereotipi e tramite le storie parla di diritti, rispetto, collaborazione.

Ada da fin da piccola fa le cose alla rovescia, non per cattiveria, ma perché le viene così. Da neonata, al posto di urlare «Uééé, uééé», strillava: «Éééu, éééu». Dormiva di giorno e stava sveglia di notte. Il papà l’appoggiava sulla culla e lei si sollevava. La sollevava e lei voleva sdraiarsi. Chiamava mamma il papà e papà la mamma e, crescendo, iniziò persino a camminare al contrario. 

La storia di Ada tocca con leggerezza senza mai nominarlo il tema dell’Asperger, una forma di autismo, e lo fa sottolineando l’aspetto della libertà e del diritto di essere accolti nella propria diversità, elemento che può coinvolgere tutti i bambini e le bambine a prescindere da quale sia la loro propria e peculiare unicità. 

Non sempre dare un nome alle cose è sufficiente a riconoscerle e ad accettarle.

I bambini, specialmente i più piccoli, non hanno bisogno di nomi o etichette per vedere gli altri come possibilità, ma semplicemente di occasioni di condivisione.

Oggi abbiamo letto in classe la storia Ada, che con semplici disegni e divertenti illustrazioni ha coinvolto profondamente i bambini trasportandoli nel mondo al contrario della piccola protagonista.

Tra le risate e l’entusiasmo per la piccola Ada, che ha subito destato la simpatia della classe, i bambini mi hanno subito chiesto di intervenire per raccontare spontaneamente il loro vissuto “al contrario”.

“Maestra, anch’io mi sento un po’ al contrario perché son mancina” ha iniziato a dire un’alunna. Il prezioso intervento ha dato il via ad una interessante discussione in cui ogni bambino ha raccontato i motivi che lo fanno sentire “al contrario”.

Al termine degli interventi abbiamo raccolto i pensieri di ognuno mettendoli per iscritto con cartoncini colorati.

I bambini hanno il potere di insegnarci a vedere la diversità di ognuno come un valore aggiunto e di farci scoprire che le differenze ci rendono tutti un po’ al contrario.

ACQUISTA “Ada al contrario”

Giochi matematici riempitempo

Siamo sempre alla ricerca di attività e giochi stimolanti per i nostri alunni perchè riteniamo che avere questo tipo di materiali a disposizione in classe sia utile per l’insegnante per ottimizzare i tempi scolastici e per i bambini rappresentino un piacevole riempitempo. Recentemente ne abbiamo parlato in quest’articolo:
https://viemaestre.com/2018/10/07/maestra-io-ho-finito-attivita-e-strategie-per-gli-studenti-con-tempi-di-esecuzione-molto-rapidi/

La gestione efficiente del tempo è molto importante.

É bene automatizzare tutte le routine che possono essere eseguite senza l’intervento dell’adulto per consentire di sfruttare al meglio i tempi. A questo proposito possiamo consigliare un nostro post sulla gestione della routine mattutina: https://viemaestre.com/2018/08/01/gestione-della-classe-consigli-per-una-routine-mattutina-efficace/

Proporre sempre stimoli diversi è inoltre importante per incontrare la maggior parte degli stili di apprendimento dei nostri allievi. Per saperne di più, potete trovare alcuni suggerimenti nel nostro post sugli stili di apprendimento:https://viemaestre.com/2018/03/30/stili-di-apprendimento-caratteristiche-e-suggerimenti-per-la-didattica/

Oggi vi segnaliamo questo piccolo libro delle Edizioni Usborne, pratico e leggero ma ricco di spunti e attività legate all’ambito logico-matematico.

Consigliato per i bambini che sanno già leggere e possiedono le prime basilari competenze legate al calcolo è caratterizzato da una grafica accattivante e da una varietà di esercizi e giochi perfetti per essere svolti in autonomia. Nelle ultime pagine del libro sono contenute le soluzioni ai giochi e rompicapo, che permettono al bambino di controllare il corretto svolgimento delle attività.

99 giochi matematici

Qui trovate i nostri articoli ad altri prodotti delle Edizioni Usborne che abbiamo recensito e i relativi link tramite i quali potete acquistarli:

Tabelline. Flashcard. Con gadget

https://viemaestre.com/2018/10/23/didattica-della-matematica-risorse-ed-idee-per-la-memorizzazione-delle-tabelline-dalla-terza-in-poi/

Addizioni e sottrazioni. Sollevo e scopro. Ediz. a colori

https://viemaestre.com/2018/10/20/didattica-della-matematica-allenarsi-con-addizioni-e-sottrazioni/

CODING ALLA PRIMARIA: un primo approccio.

DA DOVE PARTIRE? In questo periodo si fa un gran parlare di coding nelle scuole, confondendo molti aspetti (anche interessanti) diversi. L’argomento è ricco di spunti e il nostro post non vuole essere una guida completa ma solo un piccolo contributo per chi volesse iniziare e non sapesse da dove partire.

Partiamo dall’inizio: cosa si intende per coding? Il coding è la realizzazione di un codice con cui programmare qualcosa. Nella didattica esso si può tradurre in educazione al pensiero computazionale, che è la capacità di risolvere problemi – anche complessi – applicando la logica, ragionando passo passo sulla strategia migliore per arrivare alla soluzione.

ATTIVITÁ: come sempre noi suggeriamo di partire dal primo linguaggio di apprendimento naturale per i bambini cioè il gioco. Ci sono ottimi giochi da cui partire per le attività unplugged (cioè se non si ha a disposizione un computer o una LIM)

Noi abbiamo giocato con il gioco del coding per i piccoli di Headu. Un ottimo strumento per familiarizzare per con le sequenze di codice in modo ludico. I bambini possono giocare in piccole squadre o individualmente.

Trovate qui la nostra recensione: https://viemaestre.com/2018/10/14/il-gioco-del-coding-per-un-primo-approccio-ludico-al-coding/

ACQUISTA SU AMAZON “IL GIOCO DEL CODING” DI HEADU

RISORSE: ci sono moltissimi siti su cui potersi documentare sulle attività da fare con Scratch o con altri semplici linguaggi di programmazione. Uno dei più completi è: https://code.org/

LIBRI:

*DALLA TERZA IN POI: APPRENDISTI CODER di S. McManus, editoriale Scienza

ACQUISTA “APPRENDISTI CODER” SU AMAZON

Il coding per bambini è qui introdotto attraverso giochi e attività divertenti. Grazie all’uso del programma Scratch, scaricabile gratuitamente, i piccolo programmatori scopriranno come creare e animare un personaggio, scrivere il codice di un motivo musicale, sviluppare un semplice videogioco. Con “Apprendisti coder” impareranno inoltre a progettare una pagina web in linguaggio html e a colorarla. 

Un libro davvero operativo e pratico, consigliato dalla terza in poi per poterne valorizzare appieno tutti i suggerimenti operativi e pratici, che i bambini apprezzano moltissimo, da veri nativi digitali quali sono.

Uno strumento che aiuta gli insegnanti a tenere il passo coi propri allievi e a familiarizzare in modo pratico (ma giocoso!) con il linguaggio universale della programmazione: un ottimo mezzo per arricchire la didattica.

Sulla pagina dedicata a questo volume del sito di Editoriale Scienza potrete scaricare gratuitamente il codice Scratch che fa funzionare le attività del libro e-o scaricare (sempre gratuitamente) il file html per la costruzione di una pagina web come suggerito nel libro. (link:https://www.editorialescienza.it/it/libro/apprendisti-coder-coding-per-bambini.htm )

*PER ATTIVITÁ UNPLUGGED: CODING-NUOVI SCENARI di A. Mazzobel, ed.Tredieci

ACQUISTA SU AMAZON “CODING:NUOVI SCENARI”

Propone alcune attività di base che si svolgono anche solo con lo strumento cartaceo per introdurre nella didattica quotidiana lo sviluppo del pensiero computazionale. In particolare si presta ad attività di pixel art: perfette come attività riempitempo con cui ampliare la propria gamma di abilità relative al pensiero logico ed al codice in senso lato.

VISITA LA NOSTRA BACHECA PINTEREST A TEMA CODING: https://www.pinterest.it/viemaestre/coding/

Altri post sul tema:

Consigli per gli acquisti: Partire in prima con Erickson

PRODOTTO: La Valigetta per partire… in prima delle Edizioni Erickson (https://www.erickson.it/Materiali/Pagine/Scheda-Materiale.aspx?ItemId=42069)contiene una serie ragionata e differenziata di materiali per affrontare la complessità dei primi mesi scolastici.

TARGET: ultimo anno di scuola dell’infanzia, classe prima

I bambini iniziano la loro avventura nella scuola primaria come i personaggi della storia che fa da sfondo all’intero percorso.

La Valigetta e i materiali contenuti al suo interno sono finalizzati ad:
• accogliere e includere i singoli bambini lavorando sull’identità di classe per costruire un buon clima;
• coinvolgere gli alunni nel loro processo di apprendimento attraverso la narrazione;
• osservare e fotografare la classe negli aspetti di potenzialità e limite;
• utilizzare la metodologia laboratoriale per acquisire competenze e lavorare in modo cooperativo;
• favorire la conoscenza reciproca attraverso esperienze ludiche;
• incrementare e consolidare i prerequisiti all’apprendimento; 
• attivare un percorso di continuità con il grado scolastico precedente.

CONTENUTI DELLA SCATOLA:
• Guida per l’insegnante Partire in prima: laboratori e attività
• Libro con la storia illustrata La fantastica scuola nel Bosco Tantezampe
• 9 tavole formato A4 con sfondi e personaggi a colori da utilizzare per animare il teatrino
• 2 mazzi da 55 carte ciascuno: le Carte emozioni e le Carte sensi
• il tabellone Amici nel bosco con pedine e un dado

La storia: La fantastica scuola nel Bosco Tantezampe

La storia La fantastica scuola nel Bosco Tantezampe racconta l’avventura illustrata di una classe di animali, nella quale ognuno ha proprie abilità e propri limiti. Grazie ad un parallelismo di emozioni, pensieri e strategie i bambini sono invitati a viaggiare con l’immaginazione dentro la storia e dentro le diverse prove che il gruppo affronta e supera quando impara a essere collaborativo. La storia si presta a creare un collegamento tra scuola dell’infanzia e scuola primaria e può quindi essere utilizzata per progettare un’attività di continuità tra i due ordini scolastici.

Il teatrino

Il fondo della valigetta è strutturato in modo tale da essere utilizzato come un teatrino. Le 9 tavole a colori con sfondi e personaggi permettono infatti di drammatizzare la storia La fantastica scuola nel Bosco Tantezampe.

Il tabellone

Il tabellone presenta in forma di attività ludica un percorso nel bosco che aiuta i bambini a conoscere meglio se stessi e gli altri.

Le carte sensi e le carte emozioni

Le carte sensi portano gli alunni a riflettere sui sensi attivati nelle differenti situazioni di vita quotidiana. Le carte emozioni invece aiutano i bambini a riconoscere e nominare le famiglie di emozioni, favorendo la consapevolezza emotiva.

NELLA DIDATTICA:

Lo sfondo integratore della storia può essere utilizzato già dall’ultimo anno di scuola dell’infanzia per progettare attività di continuità con la scuola primaria. I materiali contenuti nella scatola sono adattabili a molteplici attività e percorsi e possono costituire un’interessante unità di apprendimento che accompagna i bambini nel loro ingresso alla scuola primaria.

CI PIACE PERCHÉ: i personaggi della storia sono caratterizzati in modo originale e divertente; nel corso della storia viene sempre messa in luce la loro sfera emotiva e in particolare tutte le emozioni che si provano quando si inizia una nuova avventura. La valigetta e i materiali in essa contenuti rispondono all’esigenza di strutturare attività pensate appositamente per accompagnare i bambini all’ingresso della scuola primaria.

C

ACQUISTABILE CON LA CARTA DOCENTE: SI

PREZZO: 28,50 EURO

GLI IMPERDIBILI: autori che ogni maestro dovrebbe portare nella propria classe.

PREMESSA: Abbiamo deciso di dare il via ad una nuova serie di articoli che hanno per tema “Gli imperdibili” cioè libri o film che non possono mancare nel bagaglio professionale di ogni docente di scuola primaria.

Sicuramente sono autori che amiamo e conosciamo in tanti e che magari meritano una riscoperta: spesso siamo convinti, impegnati come siamo a ricercare novità, che tutti conoscano quelle che noi consideriamo pietre miliari.

Il primo imperdibile è sicuramente Roald Dahl, prolifico e amatissimo autore per l’infanzia. Nel mondo anglosassone è considerato un vero e proprio pilastro: prova ne è il sito http://www.roalddahl.com , ricchissimo di suggerimenti e indicazioni per la didattica (tutto in lingua inglese).

PERCHÉ IMPERDIBILE? Perchè racconta personaggi ai limiti della società, spesso incompresi che conoscono il riscatto attraverso valori positivi come l’accettazione di sé, la fiducia nei propri mezzi, il coraggio di essere diversi. La diversità nei libri di Dahl è sempre presente ma lontanissima dalla banalità con cui viene edulcorata nei libri per bambini.

I NOSTRI IMPERDIBILI:

1.LA FABBRICA DI CIOCCOLATO: un libro affascinante, immaginifico e divertente, ricco dello humour che contraddistingue Dahl. I bambini adorano questa storia dai tratti noir, che si presta perfettamente ad una lettura a puntate in classe. Il libro esplora temi come il riconoscimento del comportamento positivo e l’identità personale.

ACQUISTA SU AMAZON

É un ottimo libro da esplorare con i bambini per poi organizzare un piccolo cineforum di classe con il film di Tim Burton tratto proprio dal romanzo:

ANTEPRIMA DEL FILM “LA FABBRICA DI CIOCCOLATO” DI T. BURTON CON J.DEPP

2. LE STREGHE: un libro che fa sperimentare ai bambini dei piccoli brividi, che racconta loro un mondo al contrario e parla di coraggio e intraprendenza. Un libro perfetto per parlare di paura e trovare il coraggio per affrontarla insieme, con compagni e insegnanti.

ACQUISTA SU AMAZON

L’idea in più è di utilizzare il libro come traccia per una giornata speciale: drammatizzazione o per un travestimento collettivo, magari per Halloween e trasformarsi in un gruppo di streghe e stregoni! Anche per quanto riguarda questo libro, è stato tratto un film molto premiato con Anjelica Houston e ne è previsto un altro nel prossimo futuro.

TRAILER DEL FILM “CHI HA PAURA DELLE STREGHE?” CON A. HOUSTON

3. MATILDA: storia adorabile che parla di famiglia, accettazione, scuola e lettura. La storia di una bambina che ama la lettura, incompresa dalla famiglia che invece è superficiale e attaccata ai beni materiali. La protagonista è isolata in casa, ma trova nei propri poteri e nella sua maestra un conforto ed uno sprone ad essere orgogliosa di sé e della sua diversità.

ACQUISTA SU AMAZON

Un libro magnifico, divertente ma che tocca corde profonde nei bambini e li sprona ad esporsi e ad essere ciò che sono. Come per tutti i libri più famosi di questo autore, è stato realizzato un film che può costituire un momento conclusivo di una maratona di lettura a puntate in classe.

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: una storia avvincente da leggere a puntate in classe.

PRODOTTO: “Cole Tiger e l’esercito fantasma” di Federica D’Ascani, ed. Sinnos

COLE TIGER E L’ESERCITO FANTASMA, ed. Sinnos

DI COSA SI TRATTA: un libro di avventure con protagonisti due amici diversissimi. Cole Tiger e Aquene sono amici per la pelle: lui ha i capelli rossi ed è testardo e coraggioso; lei, che viene da una famiglia di nativi americani, è intelligente e acuta. Insieme scoprono che in città gira uno strano vecchio signore, che passa attraverso i muri con un luccichio perfido negli occhi: è un fantasma e sta cercando proprio Cole e Aquene.

TARGET: dalla classe terza in poi

NELLA DIDATTICA: perfetto per una lettura a puntate in classe perché avvincente come un serial. Inoltre si presta ad affrontare temi come l’amicizia, la diversità culturale, il coraggio e la ribellione senza caricarli in contesti troppo rigidi o seri: sono nodi focali del racconto ma gestiti naturalmente all’interno della narrazione. Essendo un testo così ricco si può adattare per drammatizzazioni o piccole recite: i bambini apprezzeranno molto la possibilità di calarsi in questo mondo!

CI PIACE PERCHÉ:  spesso ci viene chiesto di suggerire dei titoli che involgino i bambini alla lettura o che si prestino ad una lettura collettiva. Questo libro è avvincente ma mantiene la caratteristica dell’alta leggibilità dei testi di Sinnos, che lo rende fruibile dai più. Inoltre è riccamente illustrato (con i disegni di Veronica Truttero): una caratteristica che dà un ulteriore canale di fruizione anche a quegli alunni che faticano a sostenere l’attenzione in fase di ascolto o che hanno bisogni educativi speciali.

Una delle splendide illustrazioni di V. Truttero