CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: un libro per giocare a conoscere la Costituzione.

PRODOTTO: “LA Costituzione in tasca” di Valeria Cigliola e Elisabetta Morosini, editore Sinnos.

DI COSA SI TRATTA: Come far conoscere la Costituzione ai bambini di oggi senza che essa diventi un ennesimo testo da studiare, lontano dal loro vissuto quotidiano?

Ecco il libro gioco edito da Sinnos per avvicinare i ragazzi alla Costituzione, per conoscerla, amarla e mantenerla viva con il loro impegno.

I protagonisti del libro sono due ragazzini: Emma e Giovanni, alle prese con la Costituzione, verso cui partono con un atteggiamento poco entusiasta.Il percorso di scoperta che racconta il libro li coinvolgerà e aprirà loro un mondo sconosciuto ma ricco di memoria e di valori per il futuro.

Il libro è semplice, dalla grafica accattivante e caratterizzato dall’alta leggibilità (cifra distintiva delle edizioni Sinnos) che lo rendono un libro davvero per tutti, senza esclusione.

Viene citato Pietro Calamandrei quale guida ideale di questo viaggio e la citazione che suggeriscono le autrici è significativa per chi vuole proporre la Costituzione ai propri alunni ma teme che sia un tema troppo impegnativo : ” vedete, la Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta: lo lascio cadere e non si muove. Perché si muova bisogna ogni giorno, in questa macchina, rimetterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere quelle promesse, la propria responsabilità.” Parole che sono uno stimolo importante per noi insegnanti, per incoraggiarci a proporre questo tema ai nostri alunni nativi digitali.

TARGET: dalla classe terza della scuola primaria in poi

NELLA DIDATTICA: perfetto per gli approfondimenti legati alla struttura dello Stato che si affrontano in classe quinta, adatto anche per chi vuole lanciare il tema nelle classi precedenti (terza e quarta) attraverso una lettura accessibile.

CI PIACE PERCHÉ: per il gioco finale, che consente di affrontare la conoscenza della costituzione attraverso il linguaggio che più entusiasma i bambini: il gioco. Abbiamo apprezzato il messaggio estremamente positivo e la volontà di dare ai bambini strumenti semplici e positivi per conoscere questo argomento.

Annunci

GIANNI RODARI: viaggio in Italia.

Si può utilizzare la poesia nello studio della geografia? Certo che sì se ci si appoggia sulle spalle di un gigante della pedagogia come Gianni Rodari. Lo scorso anno è uscita una riedizione di diversi lavori di Rodari, tratti da opere diverse ma che hanno lo stesso filo conduttore: la narrazione divertente e divertita dello Stivale.

viaggio-in-italia-rodari-beretta-einaudi-ragazzi-9788866564720-524x600

Perché dunque non integrare le poesie di Rodari nella didattica della geografia, con un piccolo input ulteriore? Si tratta infatti di un codice QR che arricchisce la narrazione di contenuti multimediali con cui ripercorrere digitalmente le tappe affrontate sulle pagine del libro.

Uno strumento che rende facile una sintesi interdisciplinare tra italiano e geografia, ideale per la classe quinta e lo studio del nostro Paese ma che si presta anche ad attività meno formali nelle classi precedenti. Il libro è riccamente illustrato a colori, con magnifici disegni ed un’impaginazione accattivante.

Uno strumento che mette insieme mondi diversi: la moderna didattica interdisciplinare e un classico come Rodari, la geografia e la poesia per bambini in un unicum che potrà donare un qualcosa in più alle lezioni canoniche.

Acquistalo su Amazon – Viaggio in Italia

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Sbagliando s’inventa. Un libro per giocare e divertirsi con la lingua italiana.

PRODOTTO: Sbagliando s’inventa, di Loricangi edito da Artebambini.

DI COSA SI TRATTA: Con questo volume dal sapore vintage i bambini possono imparare a giocare con le parole e i docenti possono trovare nuove ispirazioni per divertire gli alunni con la lingua italiana. Numerose sono le proposte: giochi, catene, sciarade, rebus, logogrifi, calligrammi e anagrammi ma anche qualcosa in più: limerick caviardage. Finalmente anche gli errori possono dar vita a occasioni irripetibili di sperimentazione.

TARGET: Scuola primaria e secondaria di primo grado.

NELLA DIDATTICA: Utilissimo supporto all’insegnamento della lingua italiana, con proposte di difficoltà crescente, che lega scrittura e disegno, lingua e arte, applicabile dalla classe prima fino alla scuola secondaria di primo grado. Utile per migliorare la consapevolezza della lingua e/o avviare alla poesia, stimolo continuo alla creatività.

CI PIACE PER: L’approccio ludico e creativo alla lingua di scuola rodariana, la riscoperta di quei giochi con le parole che sono andati dimenticati, le proposte accompagnate da piacevoli illustrazioni e piccoli cartelli illustrativi ed esempi che guidano alla produzione autonoma da parte dell’alunno.

PREZZO: 14,50 euro

Disponibile nelle librerie o sull’e-shop di Artebambini

Acquista “Sbagliando s’inventa” su amazon

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: un libro per i bambini che non accettano di crescere.

Questo albo illustrato descrive con umorismo e semplicità quel momento in cui i bambini sono combattuti tra la voglia di crescere e il bisogno di restare piccoli.

Il libro racconta con delicatezza i sentimenti che animano George, che tra pochi giorni compirà sette anni, l’età della ragione. Dal lunedì alla domenica, giorno del suo compleanno, George si interroga sul da farsi, combattuto tra il desiderio di fare il grande salto – e la tentazione di ripiombare nell’infanzia.

9788867995295_2_0_300_75

NELLA DIDATTICA: partendo dal tema della crescita si può utilizzare in riferimento alla storia personale, come strumento per stimolare il lavoro di ricostruzione della propria crescita, seguendo le tappe del protagonista. Si presta anche ad essere usato come stimolo per un momento di conversazione o per stimolare un confronto sulle paure e sulle emozioni che animano i bambini.

CI PIACE PER: Un libro davvero interessante, che si presta sia ad una lettura in casa, magari per affrontare momenti di crescita o cambiamenti di vita, sia ad una lettura a scuola.

COSTO: 15 euro circa (se acquistato sul sito c’è uno sconto del 15% e la spedizione gratuita)

REPERIBILE: in libreria o su http://www.edizioniclichy.it/

ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON

Testi accessibili con l’app Leggimi di Sinnos

Vogliamo farvi conoscere un’utilissima app gratuita sviluppata dalla casa editrice Sinnos scaricabile su tablet o pc (da Google Play o App Store), per rendere accessibili testi in pdf ed Epub a bambini e adulti con difficoltà nella lettura.

Grazie al progetto finanziato nell’ambito del Bando “Io Leggo” della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura e politiche Giovanili 2016 – Sinnos, in collaborazione con Pedius (www.pedius.org) ha potuto realizzare questa utilissima app per tablet e smartphone che applica gratuitamente ai testi pdf e Epub la font leggimi ©Sinnos e consente la scelta tra carattere minuscolo (font leggimi ©Sinnos) e maiuscolo (leggimiprima ©Sinnos). Dà la possibilità al lettore di intervenire per aumentare la leggibilità del testo in relazione alle proprie necessità operando sulla grandezza del testo e/o sulla spaziatura tra le righe e offre una chiara suddivisione del testo in paragrafi.

leggimi_ScreenShot.jpg

Vi invitiamo a provarla su tablet o smartphone e testarla su un qualsiasi pdf del vostro archivio.

Sinnos è una casa editrice per bambini e ragazzi nata a Roma nel 1990 con un progetto editoriale nel segno dell’intercultura e dell’educazione alla cittadinanza, che si impegna nel mettere a punto font e soluzioni per avvicinare alla lettura chi ne ha paura e chi è dislessico, concentrando il suo impegno nello sviluppo dell’alta leggibilità.

Le pubblicazioni per bambini che vi invitiamo a visionare sono della collana leggimi suddivise in 3 tipologie per età, ricche di titoli molto interessanti, La serie Leggimi graphic con la font leggimigraphic ©Sinnos facilita la lettura di fumetti e graphic novel.

A breve sul nostro blog troverete diverse recensioni su alcune delle loro ottime pubblicazioni.

LO SCHIACCIANOCI: un percorso interdisciplinare tra narrativa e musica.

Con l’uscita del film Disney “Lo Schiaccianoci e i quattro regni”

si è riacceso l’interesse per questo classico senza tempo che si presta ad un percorso interdisciplinare da compiere con i bambini della scuola primaria.

TRAMA:

Il racconto è suddiviso in quattordici brevi capitoli, che lo rende facilmente gestibile dal punto di vista didattico. La trama, tratta da una favola di E.T.A. Hoffmann e reinterpretata in Francia da Alexandre Dumas, narra la storia del sogno di Clara (o, secondo le versioni predominanti di Masha, diminutivo russo di Maria). È la sera della vigilia di Natale; fra i regali che la bambina trova sotto l`albero c’è uno schiaccianoci a forma di soldatino, che animandosi danzerà con lei, sconfiggendo l`esercito dei topi e guidandola nel castello dei dolci.

LIBRI: 

La storia è affascinante e si presta ad essere raccontata e letta insieme. La casa editrice Terre di Mezzo (libri.terre.it) ha realizzato uno splendido volume illustrato, in collaborazione con il New York City Ballet.

Potere trovare il libro anche su AMAZON

Le illustrazioni sono curatissime, ricche, coinvolgenti e calano il lettore nel mondo incantato di questa storia. Un’edizione che fa riscoprire il fascino di una storia d’altri tempi, che non ha perso fascino nonostante sia così lontana dall’esperienza dei bambini di oggi, veri nativi digitali.

FILM D’ANIMAZIONE: 

Su Youtube è presente il cartone animato (che non è reperibile in DVD).

MUSICA: 

Noi abbiamo trovato questo video gratuito ma ce ne sono moltissimi, ripartiti in sequenze che seguono i momenti salienti della storia. Si prestano ad essere utilizzati per l’ascolto attivo.

ATTIVITÁ:

Abbiamo raccolto moltissime attività (dalle attività espressive fino alla matematica) sulla nostra bacheca Pinterest dedicata a questo tema. Questo racconto si presta a moltissime declinazioni didattiche differenti e stimolanti, per poter lavorare in modo interdisciplinare, coinvolgendo i bambini in un’esperienza a tutto tondo.

IL MEGLIO DEL 2018 secondo noi.

Abbiamo pensato di dedicare anche noi una riflessione a ciò che di positivo ci ha lasciato l’anno appena concluso in termini di didattica e di vita “a scuola”. Ecco la nostra velocissima raccolta del meglio per quanto riguarda…

  • DIDATTICA DELLA MATEMATICA: Cristina ha un blog (e relativa pagina FB) molto attivo e costantemente aggiornato anche con curiosità e giochi. Lo consigliamo (e lo utilizziamo spessissimo!) per un approccio innovativo, coinvolgente, attento alla motivazione, lontano dagli schematismi e dalle “mode” del momento, confermiamo che la nostra migliore scoperta è  http://ilpiccolofriedrich.blogspot.com/
  • DIDATTICA DELLA LINGUA INGLESE: noi adoriamo l’approccio delle ragazze di https://www.jackpotato.it/perché hanno un approccio globale, completo alla lingua straniera e curano molto il coinvolgimento emotivo alla materia. Una lingua straniera dev’essere uno strumento per esplorare il mondo, quindi è necessario mantenere una sana curiosità ed un entusiasmo che sostengano gli apprendimenti. Il loro sito quindi si allontana dalle classiche “schedine” e offre spunti didattici più ampi.
  • IDEE COINVOLGENTI: un ottimo sito che abbiamo scoperto quest’anno e da cui abbiamo attinto spesso e volentieri è http://www.maestramarta.it/. Le idee che presenta Marta sono semplici, facilmente applicabili nella quotidianità della classe e non richiedono particolari materiali. Le idee sono sempre ben articolate e sollecitano una scoperta da parte dei bambini in forma ludica.
  • TROVARE NOVITÁ: confermiamo la nostra scelta rispetto al meraviglioso blog https://ilpettirossocheride.blogspot.com/  curato da Carlotta. Un sito sempre aggiornato, ricco di spunti nuovi, continuamente alla ricerca di nuove app e di mezzi didattici innovativi ma sempre basati sul gioco.

Se desiderate scoprire tutta la nostra selezione di siti interessanti e utili alla didattica, li potete trovare qui: tutti i nostri consigli di “AVVISO AI NAVIGANTI”

 

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Un bellissimo gioco didattico per allenare la grammatica!

Per coloro che come noi che cercano sempre nuovi ed accattivanti strumenti di supporto all’insegnamento proponiamo (dopo averlo testato) un utilissimo gioco didattico di HEADU, azienda leader nella produzione di scatole-gioco che promuovono l’apprendimento e che possono essere utilizzate sia a scuola che a casa.

it21383-rgb1-parole-in-gioco.jpg
ACQUISTA PAROLE IN GIOCO SU AMAZON

DI COSA SI TRATTA: PAROLE IN GIOCO – la grammatica a portata di bambino, HEADU
Si tratta di un gioco a quiz su lessico, ortografia, fonetica, sintassi e morfologia al quale può giocare un’intera classe suddivisa in squadre.
È accattivante e divertente, di diversi livelli di difficoltà adatti dai 6 ai 12 anni d’età, che impegna gli alunni in gruppo a portare a termine un percorso superando diverse prove e allenando la grammatica senza che se ne accorgano.

Nella scatola troverete:

  • 1 plancia di gioco circolare
  • 1 spinner
  • 3 mazzi di carte
  • 120 Tessere forma-parole
  • 10 coccarde
  • 4 lavagnette
  • 4 pennarelli cancellabili
  • 4 birilli segnaposto
  • 1 regolamento di gioco

Gli alunni saranno impegnati in prove diverse:

  • ascolta e rispondi (domande sul lessico e la sintassi a cui si risponde a voce)
  • ascolta e scrivi (domande sulla fonetica e sull’ortografia a cui si risponde scrivendo su una lavagnetta)
  • è giusto sì o no? (domande sulla morfologia, le risposte sono orali: SI/NO)
  • sfida di parole (adatta ad un livello più avanzato, dalla classe terza-quarta, mette a confronto due squadre che in un minuto e con 20 tessere forma-parole devono tentare di formare più parole possibile di senso compiuto).

TARGET: dai 6 ai 12 anni. I quiz sono suddivisi per grado di difficoltà. Il gioco è veramente inclusivo poiché le prove da affrontare sono diversificate e permettono la partecipazione di alunni con abilità differenti.

TEMI: Lingua italiana-grammatica. Allenamento e potenziamento di lessico, ortografia, fonetica, sintassi e morfologia.

NELLA DIDATTICA: Il gioco è veramente ben fatto e facilmente utilizzabile nel contesto scolastico sia come attività di ripasso/consolidamento che di potenziamento. I vari livelli di difficoltà lo rendono adatto dalla classe prima alla quinta (è sufficiente usare le carte del livello di difficoltà adatto ai vostri bambini e mettere da parte le altre), i quiz sono 1200 perciò lo si può sfruttare per diverso tempo e non annoia perché sono varie le prove da superare.

Abbiamo provato in classe questo gioco… alunni entusiasti!!! Passano la merenda in classe giocando a squadre sfidandosi sulla risoluzione dei quiz.

CI PIACE: perché è divertente e stimolante e per i nostri alunni imparare diventa un gioco. Ci piace perché si può applicare con l’intera classe, il gioco a squadre rafforza i rapporti interpersonali e stimola alla cooperazione.

COSTO: 24,90 euro

Reperibile nelle librerie, visionabile assieme a numerosi altri splendidi prodotti sul sito www.headu.com

Tanti topolini curiosi

TITOLO: Tanti topolini curiosi Edizione: Babalibri, Illustrazioni di Leo Lionni

 

TARGET: da 2 anni

STORIA:  I topolini curiosi protagonisti di questo cofanetto composto da 4 piccoli cartonati  vanno alla scoperta del mondo in un percorso via via più complesso attraverso colori, numeri, lettere e parole. Azzurro come il cielo, giallo come un pulcino, verde come il prato… ecco i colori con cui si dipingono i topolini, prima di scatenarsi nel ballo. 1 topolino è un po’ triste, in 2 ci si innamora, poi si diventa una famiglia di 3 o 4 topolini, infine delle piccole comunità, di 7 o 8, capaci di fare grandi cose insieme! Nel mondo dei topolini, lettere e parole non servono solo per scrivere, ma anche per giocare: le lettere diventano trampoli oppure oblò da cui guardare il mondo, mentre le parole prendono vita: HAT si indossa, CAR si guida, mentre CAT non può che far scappare i topolini a gambe levate.

TEMI: l’alfabeto, i colori, i numeri, prime parole in inglese

NELLA DIDATTICA: Babalibri progetta e realizza laboratori creativi pensati per dare al bambino l’occasione di familiarizzare con il libro e con il piacere della lettura intesa come avventura nel mondo delle parole, dell’immaginario e della fantasia.

CI PIACE PERCHÉ: Le favole contemporanee di Lionni possono essere utilizzate come spunto per svariate attività didattiche, in particolar modo per la classe prima o per attività di continuità infanzia/primaria.

COSTO: 15,00 euro circa

Reperibile nelle librerie o nel sito http://www.babalibri.it/catalogo/libro/tanti-topolini-curiosi

ACQUISTA SU AMAZON: Tanti topolini curiosi. Ediz. a colori

Consigli e attività per imparare a scrivere

SCRIVERE non significa copiare o disegnare lettere, non è un puro esercizio di manualità ma anzi è una attività complessa in quanto implica un’organizzazione grafo-motoria percettiva ed esecutiva.

All’inizio della classe prima i bambini dovrebbero possedere alcuni fondamentali PREREQUISITI indispensabili per l’avvio dell’apprendimento della letto-scrittura. Tali prerequisiti rappresentano un ventaglio di abilità che i bambini hanno potuto apprendere durante la scuola dell’infanzia e per questo sono propedeutiche all’avvio di un’attività complessa come la scrittura.

prerequisiti grigliaSin dai primi giorni di scuola è importante insegnare ai bambini la corretta prensione della matita, la cosiddetta prensione a tre dita dinamica (pollice, indice e medio si combinano insieme con flessione ed estensione coordinata delle articolazioni delle dita; anulare e mignolo stabiliscono stabilità alla mano).

COME INSEGNARE LA CORRETTA PRENSIONE DELLA MATITA?

Ecco alcuni consigli ed esercizi utili:

  1. utilizzare un impugnafacile impugnafacile-original-
  2. preferire sin dal nido e dalla scuola dell’infanzia matite e pastelli di forma triangolareST127NC24
  3. utilizzare un elastico per facilitare la corretta impugnatura IMG_20180910_161139672

 

4. prima di iniziare a scrivere le lettere svolgere alcuni “esercizi di progressione”: tali esercizi possono essere svolti già dall’ultimo anno di scuola dell’infanzia, non sono esercizi di precisione ma insegnano a rendere il movimento più fluido e sicuro. Eccone alcuni che abbiamo sperimentato per voi seguendo i suggerimenti di un’esperta del settore:

 

IMG_20180910_172337266IMG_20180910_163416942