LAVORETTI PASQUALI da fare a casa.

In questo periodo particolare tenere impegnati i bambini costretti negli spazi limitati delle case è particolarmente difficile. Un’attività sempre gradita ai bambini è quella delle attività creative.

Sapete che la nostra filosofia in merito è che devono essere degli sfoghi creativi, con materiali di facile reperimento e alla portata di tutti.

PRIMA ATTIVITÁ: ghirlanda di uova colorate

OCCORRENTE: cartoncino (noi abbiamo riciclato un piccolo scatolone marrone), colori, glitter, forbici e filo.

PRIMA FASE: stampare delle sagome di uova della grandezza desiderata (se non avete la possibilità di stampare sarà sufficiente disegnarle su un foglio bianco) e ritagliarle. Noi abbiamo usato quelle di Pianeta bambini (https://pianetabambini.it/sagome-disegni-uova-pasqua-stampare-colorare/)

Ritagliare la sagoma

SECONDA FASE: tracciare la sagoma delle uova sul cartoncino e ritagliarle.

Tracciamo le sagome tutte della stessa dimensione e le ritagliamo.

TERZA FASE: decorare! I bambini possono usare tempere, glitter, ritagli di giornale, pennarelli e chi più ne ha più ne metta! Possono scegliere un tema che faccia da filo conduttore oppure fare tutte le uova diverse l’una dall’altra.

Uova coloratissime e imperfette, frutto del lavoro dei bimbi!

QUARTA FASE: con la punta delle forbici fare un buco sulla sommità dell’uovo e far passare il filo, per realizzare una ghirlanda con le uova colorate. Può decorare la cameretta o una finestra da cui mandare un piccolo messaggio di speranza!

Ghirlanda terminata!

SECONDA ATTIVITÁ: uova a strisce!

OCCORRENTE: fogli bianchi, scotch (meglio se scotch carta perché andrà tolto dal foglio) e gessetti o pastelli o cerette.

PRIMA FASE: applicare lo scotch sul foglio bianco, realizzando intrecci a fantasia. Colorare poi gli spazi con la tecnica che preferite. Noi abbiamo usato i gessetti, giocando un po’ con colori caldi/freddi e realizzando qualche sfumatura.

SECONDA FASE: rimuovere le strisce di nastro adesivo e ritagliare la forma dell’uovo. Ovviamente si possono ritagliare uova, fiori, coniglietti e qualunque altra forma vi suggerisca la fantasia!

TERZA ATTIVITÁ: coniglietto riciclone!

OCCORRENTE: un bicchiere di plastica, un cartoncino (va benissimo la confezione di un pacchetto di yogurt), un fazzoletto di carta o un po’di cotone idrofilo , colla stick e un pennarello indelebile con cui scrivere.

COME FARE? Ritagliare nel cartoncino le orecchie, colorarle ed applicarle sulla sommità del bicchiere. Disegnare il musetto con l’indelebile (noi l’abbiamo arricchito con gli occhietti mobili adesivi) e posizionare sul retro il codino morbido del coniglio (pallina di cotone o di salvietta).

Il coniglietto potrà essere utilizzato come segnaposto a tavola o per giocare con l’immaginazione!

E voi? Avete altre idee da realizzare con ciò che si trova in casa in questi giorni?

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: