CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Il libro dei perché. Sollevo e scopro. L’arte.

PRODOTTO: Il libro dei perchè. L’arte. Sollevo e scopro. Edizioni Usborne

TEMA: A cosa serve l’arte? Come si fanno apparire lontani gli sfondi? Perchè gli artisti fanno gli autoritratti? Chi erano gli impressionisti? Come si fa una scultura in bronzo, marmo..? Tante risposte a queste e altre domande sull’arte in questo accattivante libro informativo, con oltre 60 alette da sollevare.

TARGET: Dai 6 anni.

NELLA DIDATTICA: è un libretto da avere in classe a portata di bambino e può essere utilizzato singolarmente o in coppia. Noi l’abbiamo utilizzato in classe come attività riempitempo nelle lezioni di arte e immagine e come gioco-gara di domande e risposte sull’arte da fare a coppie.

CI PIACE PER la curiosità stimolata dalle domande e la possibilità di trovare le risposte sollevando le alette, perchè i bambini adorano poter maneggiare i libri e scoprire da sé quello che si nasconde dietro a una domanda.

COSTO: euro 12,90

Reperibile nelle librerie o sul sito www.usborne.it

ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON
Annunci

Testi accessibili con l’app Leggimi di Sinnos

Vogliamo farvi conoscere un’utilissima app gratuita sviluppata dalla casa editrice Sinnos scaricabile su tablet o pc (da Google Play o App Store), per rendere accessibili testi in pdf ed Epub a bambini e adulti con difficoltà nella lettura.

Grazie al progetto finanziato nell’ambito del Bando “Io Leggo” della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura e politiche Giovanili 2016 – Sinnos, in collaborazione con Pedius (www.pedius.org) ha potuto realizzare questa utilissima app per tablet e smartphone che applica gratuitamente ai testi pdf e Epub la font leggimi ©Sinnos e consente la scelta tra carattere minuscolo (font leggimi ©Sinnos) e maiuscolo (leggimiprima ©Sinnos). Dà la possibilità al lettore di intervenire per aumentare la leggibilità del testo in relazione alle proprie necessità operando sulla grandezza del testo e/o sulla spaziatura tra le righe e offre una chiara suddivisione del testo in paragrafi.

leggimi_ScreenShot.jpg

Vi invitiamo a provarla su tablet o smartphone e testarla su un qualsiasi pdf del vostro archivio.

Sinnos è una casa editrice per bambini e ragazzi nata a Roma nel 1990 con un progetto editoriale nel segno dell’intercultura e dell’educazione alla cittadinanza, che si impegna nel mettere a punto font e soluzioni per avvicinare alla lettura chi ne ha paura e chi è dislessico, concentrando il suo impegno nello sviluppo dell’alta leggibilità.

Le pubblicazioni per bambini che vi invitiamo a visionare sono della collana leggimi suddivise in 3 tipologie per età, ricche di titoli molto interessanti, La serie Leggimi graphic con la font leggimigraphic ©Sinnos facilita la lettura di fumetti e graphic novel.

A breve sul nostro blog troverete diverse recensioni su alcune delle loro ottime pubblicazioni.

Un silent book per le fredde giornate invernali: Un lupo nella neve

Gli albi illustrati o silent book sono libri che contengono unicamente immagini e per questo hanno il grande pregio di essere libri adatti a tutti, in quanto superano le barriere linguistiche e favoriscono l’incontro e lo scambio tra culture diverse. Gli albi illustrati sono molto utili per l’apprendimento di un vocabolario di immagini, per aiutare i bambini a “leggere” le figure e a dar loro un significato, un valore, una storia.

“Un lupo nella neve” è un bellissimo albo illustrato di Matthew Cordell, edito da  Clichy. Come in tutti i silent book le immagini sono così potenti da non aver bisogno di parole. Il lettore sbircia dalla finestra di una casa nel bosco: al suo interno vive una bambina e i suoi genitori. La bambina, una poetica Cappuccetto Rosso, durante una forte nevicata perde, e con lei smarrisce la strada anche un cucciolo di lupo. Il lupetto, spaventato ed infreddolito, si lascia prendere in braccio dalla bambina, che arrancando sotto la neve riesce finalmente a riportarlo alla famiglia di lupi. E sarà proprio uno dei quei lupi che, ululando insieme agli altri, riuscirà a salvare la bambina dal cappotto rosso, facendola ritrovare dai suoi genitori.

9788867995448_1_0_300_75

La storia, semplice ma emozionante, ha come unico sottofondo l’ululare dei lupi.

Consigliamo la visione e la lettura animata di questa piccola perla della letteratura per l’infanzia per la bellezza e poesia delle illustrazioni e per la storia semplice ma senza tempo.

Potete acquistare il libro sul sito www.edizioniclichy.it (16,15 euro)

ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON

Felice anno nuovo: 9 buoni propositi per il 2019.

L’inizio dell’anno nuovo porta con sè una ventata di freschezza che si può tradurre in desiderio di migliorare se stessi e la propria professionalità, prendendo spunto dai cosiddetti “buoni propositi”. É ben lontana da noi la convinzione di poter insegnare a  qualcuno quale debba essere la direzione della propria vita ma talvolta è positivo leggere nero su bianco cosa si può migliorare, ciò che è in nostro potere cambiare in meglio.

  1. Non preoccuparti del confronto: ci sarà sempre una collega più avanti con il programma, con più verifiche svolte, con una classe più obbediente. Questo genere di confronto genera solo sconforto se non viene seguito da un’azione che serva a compensare queste differenze.
  2. Apprezza i traguardi che raggiungi coi tuoi allievi: spesso, fagocitati dai ritmi frenetici che ci impone la scuola, non apprezziamo fino in fondo le conquiste che compiamo assieme ai nostri alunni. É sempre un momento emozionante ricordare insieme con loro com’erano diverse le cose a settembre e quindi emozionarsi pensando a quanto ancora cambieranno entro fine anno scolastico. Servono solo pochi minuti ma sarà un momento significativo sia per l’insegnante sia per gli alunni.
  3. Corri qualche rischio: spesso vogliamo provare qualche nuova idea ma non siamo sicuri dei tempi che richiederà o della sua riuscita. Proviamo: rifugiarsi nella routine in cui ci troviamo a nostro agio (perché già testata e perfettamente funzionante) è rassicurante ma provare qualche novità è importante. Proviamo qualche piccolo esperimento didattico: sarà comunque una soddisfazione.
  4. Non preoccuparti troppo della “quantità” del tuo lavoro: sappiamo bene che , sebbene non sia una priorità o un oggetto di riflessione, la quantità di lavoro svolto con i bambini ha un certo peso in ambito scolastico. Ricordiamo a noi stessi che l’importante è la qualità del lavoro e il coinvolgimento dei bambini in esso.
  5. Progetta qualche nuova routine: tutti abbiamo dei momenti della giornata in classe che rappresentano una sfida. Vale la pena riflettere se implementare una nuova routine per migliorare questi momenti. Noi abbiamo un articolo sulle routine del mattino che potrebbe fornirti qualche spunto interessante: GESTIONE DELLA CLASSE: consigli per una routine mattutina efficace.
  6. Fai domande: la nostra professione sembra dover essere immune al bisogno di chiarimenti. Troviamo invece che sia un segno di grande maturità e di intelligenza porre domande: alle colleghe, ai genitori, ai bambini, ai collaboratori.
  7. Coltiva i rapporti umani a scuola: l’ambiente scolastico è un luogo di relazioni umane e professionali unico. É imperativo investire se stessi anche dal punto di vista umano: vale la pena costruire dei rapporti positivi e improntati alla correttezza comunicativa per poter lavorare in modo efficace.
  8. Trova un equilibrio: Insegnamento può diventare una professione totalizzante, che travalica i confini della scuola e che tendiamo a portare con noi anche una volta terminato l’orario di lavoro. Un buon proposito potrebbe essere di non svolgere attività per scuola dopo una certa ora o durante il giorno libero. Darsi dei limiti rende più marcata la delimitazione tra vita personale e professionale e questo è sempre un punto di partenza positivo.
  9. Impara ed utilizza una cosa nuova: prova una novità e mettila in pratica nella professione. Si può trattare di imparare ad utilizzare un’applicazione(4 app per facilitare la vita degli insegnanti. Risorse gratuite e facili da utilizzare.) o può trattarsi di una unità di apprendimento (a questo link trovate i nostri consigli su Come redigere una buona UNITÁ DI APPRENDIMENTO)

LO SCHIACCIANOCI: un percorso interdisciplinare tra narrativa e musica.

Con l’uscita del film Disney “Lo Schiaccianoci e i quattro regni”

si è riacceso l’interesse per questo classico senza tempo che si presta ad un percorso interdisciplinare da compiere con i bambini della scuola primaria.

TRAMA:

Il racconto è suddiviso in quattordici brevi capitoli, che lo rende facilmente gestibile dal punto di vista didattico. La trama, tratta da una favola di E.T.A. Hoffmann e reinterpretata in Francia da Alexandre Dumas, narra la storia del sogno di Clara (o, secondo le versioni predominanti di Masha, diminutivo russo di Maria). È la sera della vigilia di Natale; fra i regali che la bambina trova sotto l`albero c’è uno schiaccianoci a forma di soldatino, che animandosi danzerà con lei, sconfiggendo l`esercito dei topi e guidandola nel castello dei dolci.

LIBRI: 

La storia è affascinante e si presta ad essere raccontata e letta insieme. La casa editrice Terre di Mezzo (libri.terre.it) ha realizzato uno splendido volume illustrato, in collaborazione con il New York City Ballet.

Potere trovare il libro anche su AMAZON

Le illustrazioni sono curatissime, ricche, coinvolgenti e calano il lettore nel mondo incantato di questa storia. Un’edizione che fa riscoprire il fascino di una storia d’altri tempi, che non ha perso fascino nonostante sia così lontana dall’esperienza dei bambini di oggi, veri nativi digitali.

FILM D’ANIMAZIONE: 

Su Youtube è presente il cartone animato (che non è reperibile in DVD).

MUSICA: 

Noi abbiamo trovato questo video gratuito ma ce ne sono moltissimi, ripartiti in sequenze che seguono i momenti salienti della storia. Si prestano ad essere utilizzati per l’ascolto attivo.

ATTIVITÁ:

Abbiamo raccolto moltissime attività (dalle attività espressive fino alla matematica) sulla nostra bacheca Pinterest dedicata a questo tema. Questo racconto si presta a moltissime declinazioni didattiche differenti e stimolanti, per poter lavorare in modo interdisciplinare, coinvolgendo i bambini in un’esperienza a tutto tondo.

La freccia azzurra: iniziamo l’anno con una bellissima fiaba di Gianni Rodari

“La freccia azzurra” è sicuramente una delle letture che consigliamo per iniziare l’anno nuovo. Se non lo conoscete già questo libro, scritto dal nostro amato Gianni Rodari nel lontano 1964, racconta di come i bambini italiani siano molto fortunati perché, dopo aver ricevuto i doni da Babbo Natale, la notte tra il 5 e il 6 gennaio ricevono degli altri regali: volando a cavallo di una scopa glieli porta la Befana, una vecchia burbera ma buona. Ma un 5 gennaio di tanti anni fa i bambini italiani rischiarono di non avere nessun dono. Da qui parte una fiaba moderna animata da indimenticabili personaggi, dal trenino Freccia Azzurra al capitano Mezzabarba, dal cagnolino Spicciola all’indiano Penna d’Argento. La befana e la sua serva Teresa dovevano distribuire ai bambini i giocattoli che avevano nella vetrina del loro negozio. Un treno elettrico, la freccia azzurra, era esposto in un negozio e un bambino, Francesco lo desiderava tanto, ma siccome era povero non poteva averlo. Quella notte i giocattoli uscirono dal negozio e girarono per la città per donarsi ai bambini meno fortunati.

Dal libro è stato tratto un bellissimo film d’animazione, che vi consigliamo di guardare con i bambini di prima e seconda. La trama è semplice da comprendere ma con le sue immagini poetiche riesce ad incantare i bambini e a trasportarli in un mondo fantastico. Il film d’animazione oltre che in dvd è disponibile su youtube e quindi può essere visionato facilmente tramite la lim.

719Hssehq2L._SL1000_.jpg
“La freccia azzurra” (dvd) con la regia di E. D’Alò, Gallucci editore: ACQUISTALO SU AMAZON

I migliori libri-attività. Proposte per passatempi costruttivi ma divertenti.

Abbiamo selezionato questi libri seguendo i criteri che noi riteniamo essere importanti quando si tratta di acquisti per i bambini: è importante che siano coinvolgenti, lontani dagli stereotipi e che intrattengano i piccoli in modo costruttivo.

  • MINI LIBRI: i mini libri sono perfetti da utilizzare in viaggio o nei momenti di attesa (ad esempio al ristorante). Sono di dimensioni molto ridotte e propongono semplici attività, variabili dal disegno, agli stickers fino ai trasferibili. Hanno un costo molto contenuto (intorno ai 3 euro). Adatti dai 3 anni in poi, reperibili in libreria o su www.usborne.it 

     

  • GRATTALIBRI: Come funzionano? Con l’apposita stilo si gratta la patina nera che ricopre le immagini. Spetta poi al piccolo artista decidere quanta superficie nera lasciare, svelando i meravigliosi disegni che nasconde. I bambini si “perdono” in quest’attività rilassante, che rivela una possibilità di sfogo creativo anche per quei bambini che non amano colorare. Il costo è abbastanza contenuto: intorno ai 10 euro. Adatto dai sei anni in poi, reperibili in libreria o su www.ippocampoedizioni.it
  • 9788891818300g.jpg

    La mia piccola libreria.  Con questo libro- gioco i bambini sono chiamati a riempire una libreria (contenuta nella confezione e da montare)30 piccoli libri da costruire, leggere e inventare. Un’attività perfetta per impegnare bambini a ritagliare, piegare e leggere i piccoli libri, che contengono effettivamente storie da leggere. Un mix di lettura e fai da te che può mettere insieme età diverse, per far giocare insieme bimbi con competenze e abilità differenti.

  • ALBUM DA COLORARE: “Dov’è Wally?”  Prima di tutto, bisogna trovare Wally in mezzo a una folla di divertentissimi personaggi che ne combinano di tutti i colori! Ma non è finita qui: dovrete anche cercare Bau, Wanda, il Mago Barbabianca, il cattivo Wigor e un sacco di oggetti sparsi in ogni pagina! Alla fine del libro, tantissime altre appassionanti sfide da affrontare.er niente semplice scovare il nostro amico che ci lascia anche dei suggerimenti (delle cartoline) per ampliare il gioco, cosi dopo averlo trovato possiamo divertirci a cercare anche gli altri particolari da lui suggeriti, inoltre si può anche cercare di completare le liste di oggetti nascosti suggerite a fine volume. Età di lettura: da 6 anni, reperibili in libreria o su www.ippocampoedizioni.it
images
ACQUISTA SU AMAZON Dov’è Wally? L’album da colorare.

Avete altri suggerimenti? Qual è la vostra opinione rispetto a questo genere di libri?

IL MEGLIO DEL 2018 secondo noi.

Abbiamo pensato di dedicare anche noi una riflessione a ciò che di positivo ci ha lasciato l’anno appena concluso in termini di didattica e di vita “a scuola”. Ecco la nostra velocissima raccolta del meglio per quanto riguarda…

  • DIDATTICA DELLA MATEMATICA: Cristina ha un blog (e relativa pagina FB) molto attivo e costantemente aggiornato anche con curiosità e giochi. Lo consigliamo (e lo utilizziamo spessissimo!) per un approccio innovativo, coinvolgente, attento alla motivazione, lontano dagli schematismi e dalle “mode” del momento, confermiamo che la nostra migliore scoperta è  http://ilpiccolofriedrich.blogspot.com/
  • DIDATTICA DELLA LINGUA INGLESE: noi adoriamo l’approccio delle ragazze di https://www.jackpotato.it/perché hanno un approccio globale, completo alla lingua straniera e curano molto il coinvolgimento emotivo alla materia. Una lingua straniera dev’essere uno strumento per esplorare il mondo, quindi è necessario mantenere una sana curiosità ed un entusiasmo che sostengano gli apprendimenti. Il loro sito quindi si allontana dalle classiche “schedine” e offre spunti didattici più ampi.
  • IDEE COINVOLGENTI: un ottimo sito che abbiamo scoperto quest’anno e da cui abbiamo attinto spesso e volentieri è http://www.maestramarta.it/. Le idee che presenta Marta sono semplici, facilmente applicabili nella quotidianità della classe e non richiedono particolari materiali. Le idee sono sempre ben articolate e sollecitano una scoperta da parte dei bambini in forma ludica.
  • TROVARE NOVITÁ: confermiamo la nostra scelta rispetto al meraviglioso blog https://ilpettirossocheride.blogspot.com/  curato da Carlotta. Un sito sempre aggiornato, ricco di spunti nuovi, continuamente alla ricerca di nuove app e di mezzi didattici innovativi ma sempre basati sul gioco.

Se desiderate scoprire tutta la nostra selezione di siti interessanti e utili alla didattica, li potete trovare qui: tutti i nostri consigli di “AVVISO AI NAVIGANTI”

 

Risorse utili alla didattica su Netflix: la nostra selezione.

Nel fiorire di proposte riguardanti i contenuti in streaming uno dei portali più affermati è Netflix, che offre moltissimo intrattenimento per l’infanzia ma che ha anche alcuni contenuti educativi utili per la didattica.

Noi utilizziamo i contenuti video come strumento ulteriore rispetto agli approfondimenti didattici classici, come piccolo ripasso o come strumento inclusivo per gli alunni con bisogni educativi speciali. Chiaramente nessuno dei titoli elencati rappresenta uno strumento didattico senza un adeguato supporto strutturato in modo “tradizionale” (testi, schemi, mappe, esercizi) ma possono essere un arricchimento dell’offerta formativa.

Li elenchiamo per disciplina:

SCIENZE

  • IL MAGICO SCUOLABUS-VIAGGIANDO SI IMPARA e la sua continuazione IL MAGICO SCUOLABUS RIPARTE: Il cartone narra le avventure di una maestra e della sua classe su di uno strano scuolabus, capace di trasformarsi in qualsiasi cosa, portando i bambini nei viaggi più impossibili, come all’interno del corpo umano o nello spazio, allo scopo di mostrare da vicino cosa sia e come funzioni. Al termine di ogni puntata è sempre presente un monologo di un personaggio che completa le informazioni mostrate durante l’episodio. Gli argomenti sono disparati ma sempre attinenti al mondo della scienza: il corpo umano, il cibo, i cinque sensi, gli stati dell’acqua, il vulcano ecc. Ciascun episodio dura circa 25 minuti. Adatto dalla prima alla quinta.
  • CHIEDI AGLI STORYBOTS: gli  StoryBots sono piccole creature curiose che vivono in nel mondo oltre lo schermo. In ogni episodio l’intrepido quintetto composto da Beep, Bing, Bang, Boop and Bo della squadra 341B va all’avventura nel mondo umano per rispondere alle domande dei bambini che li contattano con gli interrogativi più disparati: “perché il cielo è blu?” e “perché devo lavarmi i denti?”. I cinque amici scoprono come rispondere alla domanda ed alla fine dell’episodio riassumono tutto con un video musicale molto accattivante.  Gli episodi sono divertenti ma estremamente validi dal punto di vista dei contenuti scientifici che spaziano dal funzionamento dei computer all’elettricità, passando per la fisiologia dell’orecchio. Durata degli episodi circa 25 minuti l’uno.Adatto dalla prima alla quinta.
  • PICCOLI GENI: presenta la scienza ai ragazzi spiegandola attraverso episodi della vita di tutti i giorni, in modo semplice e familiare. Così, studiando i germi si parte dalla famosissima teoria dei cinque secondi, parlando di Social Media si scopre se le star ritoccano le loro foto e si parla dei poteri del nostro corpo tramite i supereroi.Ciascun episodio dura circa 23/25 minuti ed esplora una tematica legata al mondo della scienza:la scoperta dello spazio, i germi, le nostre emozioni. Gli argomenti sono presentati in modo accattivante ma corretto dal punto di vista scientifico. Lo stile ed i contenuti la rendono adatta ai bambini dalla quarta-quinta della scuola primaria ed a tutta la scuola secondaria di primo grado.
  • BLUE PLANET, FROZEN PLANET, PIANETA TERRA: documentari sul mondo marino, sui ghiacci e sul mondo animale. Ciascuna serie è composta da diversi episodi, che si concentrano su un aspetto della natura. Le riprese sono meravigliose, dettagliate e piene di stimoli visivi. Sono adatte a presentare alcuni ambienti o catene alimentari in modo maggiormente eloquente rispetto alle immagini statiche dei libri di testo. Ciascun episodio dura oltre 45 minuti, quindi si possono selezionare degli estratti da guardare insieme. Adatto dalla classe prima in poi.

STORIA

  • CHI ERA…?LO SHOW: In questo spettacolo vengono presentati dei personaggi storici attraverso scenette simpatiche, intervalli musicali, battaglie rap improbabili. É una serie simpatica che si può inserire nello studio della biografia in quinta o nel programma di storia (episodio su Giulio Cesare) o di arte (puntate su artisti come Picasso o Frida Kahlo). Adatto dalla classe quarta in poi. Ciascun episodio dura circa 25 minuti.
  • GIUST’IN TEMPO: In ogni episodio il bambino Giustino, in compagnia del suo amico Ciuffetto (un pupazzetto giallo in grado di assumere la forma di qualunque cosa) vive con la fantasia avventure in luoghi e periodi lontani ed affronta un problema relativo alla vita di ogni giorno come la condivisione, il lavoro di squadra oppure il prestare attenzione ai genitori. In ogni avventura Giustino e Ciuffetto incontrano la loro amica Olivia, la quale vive nel mondo immaginario in cui sono entrati e che è sempre perfettamente inserita nel contesto (se Giustino e Ciuffetto immaginano di trovarsi nella giungla, Olivia sarà un’esploratrice, e così via). Insieme, i tre risolvono un problema che Olivia ha in questo mondo immaginario e che ha attinenza con quello che Giustino doveva affrontare nel mondo reale. Al termine di ogni episodio, i genitori di Giustino, ponendo fine all’immaginazione del bambino, lo richiamano al mondo reale in cui il bambino scopre di aver appreso qualcosa di nuovo. Adatti alla didattica della primaria sono gli episodi sull’Antica Roma, sull’antico Egitto o sull’Antica Cina. Adatto dalla prima alla quinta.

INGLESE

Il suggerimento è di scegliere un cartone dalla sezione “per i più piccoli” e mettere l’opzione audio in inglese. A noi piace particolarmente SIMONE, che ha per protagonista un simpatico coniglio alle prese con avventure legate alla quotidianità dei bambini. É molto utile esporre i bambini a strutture linguistiche leggermente più complesse di quelle che conoscono tramite un mezzo accattivante come un cartone animato.

E voi? Utilizzate mai risorse online all’interno della vostra didattica?

LIBRI COME OPERE D’ARTE

Alcuni libri sono più che semplici volumi da leggere, diventano opere d’arte che aprono un passaggio in direzioni inaspettate anche per gli adulti che accompagnano i bambini nella lettura. Sono libri che restano, che diventano parte dell’immaginario di chi li possiede e li legge. Abbiamo da poco scoperto i volumi della casa editrice L’ippocampo (https://www.ippocampoedizioni.it/) e ne abbiamo selezionati un paio che possano essere un regalo o un acquisto che vada al di là del semplice libro per ragazzi.

Diamo alcuni suggerimenti per chi desidera donare un libro che resti anche quando il bambino che lo riceve sarà cresciuto:

  • UNIVERSI di Guillame Duprat. Ed. L’ippocampo (costo circa 19 euro)
universi-dai-mondi-greci-ai-multiversi.jpg

   Un libro che ci conduce in un viaggio visivo nell’universo di ieri, di oggi e di domani, con solide basi storiche e scientifiche. Una carrellata che parte dalle teorie antecedenti al alla teoria del Big Bang e arriva fino alla scienza contemporanea: un excursus affascinante e ricco di spunti sia per la didattica sia per la filosofia o le conversazioni con i bambini. Le illustrazioni sono curatissime, dettagliate e davvero illuminanti per illustrare concetti così lontani dal vissuto dei bambini. Il libro ha moltissime parti mobili, che arricchiscono di tridimensionalità l’esperienza di lettura. Inoltre arricchisce ed amplia le informazioni presenti nei libri di testo, presentando anche le più recenti teorie e scoperte scientifiche, offrendo informazioni aggiornate e facilmente comprensibili. Un libro affascinante, pieno di suggestioni diverse e di immagini meravigliose. CONSIGLIATISSIMO. Dagli 8 anni in poi.

Universi. Dai mondi greci ai multiversi Su AMAZON

  • ANATOMIA di Hélène Druvert & Jean-Claude Druvert. Ed. L’ippocampo. (costo circa 19 euro)
anatomia-sezioni-e-animazioni-per-osservare-il-corpo-da-vicino.jpg

Un viaggio nel corpo umano in un volume meravigliosamente illustrato, con disegni stile anni ’50 ma scientificamente precisissimo. Le pagine si presentano in formato grande (25×36!), quindi ben visibili se utilizzate in classe. Sono presenti dei tagli al laser che illustrano gli apparati che sono particolarmente efficaci per visualizzare correttamente sistemi così complessi.

Vengono poi presentati in modo dettagliato i cinque sensi (rendendo quindi questa parte più adatta ai piccoli) e i principali organi.

Un volume straordinario, curato nel dettaglio, molto attento agli aspetti scientifici e alla correttezza delle informazioni. Questo libro si presta quindi ad essere un valido alleato nella didattica (dalla prima alla quinta) ma anche un acquisto che resta nel tempo, che fa piacere avere nella propria libreria di casa. CONSIGLIATISSIMO. Dai 6 anni in su.

Anatomia. Sezioni e animazioni per osservare il corpo da vicino SU AMAZON

E voi? Avete qualche libro di questo genere da suggerirci?