3 libri per (ri)trovare l’amore per l’insegnamento

Ogni anno ritrovare la motivazione interiore con cui mettersi in moto per un nuovo anno scolastico può essere complesso. Abbiamo perciò selezionato alcuni libri che ci hanno fatto bene, che hanno stimolato in noi l’amore per la professione docente, che hanno rinvigorito la (necessaria) passione per il nostro lavoro.

  • UN LIBRO PER RITROVARE AMORE PER LA PROFESSIONE DOCENTE: abbiamo molto apprezzato il libro di Massimo Recalcati “L’ora di lezione. Per un’erotica dell’insegnamento”. Un libro dedicato alla pratica dell’insegnamento, in cui si riflette su cosa significa essere insegnanti in una società senza padri e senza maestri, svelandoci come un bravo insegnante sia colui che sa fare esistere nuovi mondi, che sa fare del sapere un oggetto del desiderio in grado di mettere in moto la vita e di allargarne l’orizzonte.

ACQUISTA SU AMAZON: L’ora di lezione. Per un’erotica dell’insegnamento

 

  • UN LIBRO PER AFFRONTARE LE EMOZIONI DEI BAMBINI: “Cinque lezioni leggere sull’emozione di apprendere” di Daniela Lucangeli. Cinque imperdibili lezioni sul ruolo delle emozioni nell’apprendimento, sull’errore che diventa risorsa, sulla motivazione, su come far star bene i bambini a scuola, su come districarsi nella foresta dei numeri.

Se ne può leggere un estratto in PDF qui: 125318_9788859020097_y332_cinque-lezioni-leggere-sull-emozione-di-apprendere. Si tratta di un percorso che riporta gli insegnanti sul piano dell’empatia, della connessione emotiva e dell’introspezione. Una lettura scorrevole ma significativa, in pieno stile Lucangeli: offre spunti di riflessione senza diventare cattedratica ma restando godibile e piacevole.

PER ACQUISTARLO SU AMAZON: https://amzn.to/38a5bXx

 

 

  • UN LIBRO PER CHI PENSA DI NON POTERSI PIÚ STUPIRE DI NULLA:  “Scuola creativa. Manifesto per una nuova educazione” di K. RobinsonRobinson è una delle voci più influenti in materia di istruzione. La sua TED Talk “Le scuole uccidono la creatività?”  è stata tra le più cliccate degli ultimi anni. Lo potete vedere qui:

 

In “Scuola creativa”, Robinson espande quella visione e la declina in un focus molto concreto: cosa, perché e come l’istruzione dovrebbe cambiare. La via indicata da Robinson non è la via delle riforme – misure insufficienti, e nel migliore dei casi in grado solo di migliorare un sistema fallimentare nella sostanza – ma della rivoluzione: scardinare capisaldi culturali che diamo per scontati, ripensare il percorso formativo dall’asilo all’università, abbandonando i principi di conformità, linearità e omologazione per scegliere un apprendimento personalizzato che valorizzi il potenziale personale di ognuno. Pieno di esempi e buone pratiche, studi di caso e aneddoti, e soprattutto ironico, divertente, brillante. Una lettura che va con forza contro l’idea che “si fa così perché si è sempre fatto così”.

PER ACQUISTARLO SU AMAZON: https://amzn.to/3ziw6ws

Avete altri suggerimenti da condividere? Lasciateceli nei commenti, come sempre per noi è importante avere il vostro feedback!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: